Il nostro staff ti condurrà negli spettacolari fondali delle isole di Giannutri, dell' Isola del Giglio, delle Formiche di Grosseto , in Costa all’Argentario (Scoglio d'Africa solo su richiesta) per immergerti in uno dei luoghi più affascinanti del Mediterraneo. Ti imbatterai in splendide grotte, coloratissime pareti e famosi relitti. L'arcipelago toscano, famoso per i suoi meravigliosi fondali, le sue acque limpide e l'incredibile varietà della flora e della fauna marina, ti regalerà incredibili opportunità di immersione.

A circa 40 minuti di navigazione da Porto Santo Stefano, troviamo i migliori siti di immersione di tutto l’arcipelago toscano: l’affascinante parco naturale di Giannutri, misterioso e ricco di storia, risponde a tutte le esigenze di immersione. Partendo da Punta Secca, che confina con la riserva marina, troviamo, dopo pochi metri, una parete coloratissima che scende fino a toccare circa 50 metri di profondità. Passiamo davanti a gorgonie variopinte, siamo spiati da aragoste e grancevole, mentre gronghi e murene si nascondono nelle numerose spaccature, banchi di tanute ci vengono incontro incuriosite dalle nostre bolle e, per i più fortunati … il pesce luna.
Punta S. Francesco, Punta Scirocco, tutte le immersioni di Cala Ischiaiola, Punta Pennello, Punta Scaletta, Cala dei Piemontesi ….
Le Grottine di Cala Ischiaiola… per non parlare dei Relitti dell’Anna Bianca e del Nasim con il suo carico perso di macchine giapponesi che ci regaleranno momenti indimenticabili…

L'isola del Giglio, verde e lussureggiante, con il suo castello visibile dal mare, ci invita ad esplorare i suoi fondali quasi tutti adatti a sub esperti e meno esperti. Acque molto limpide quasi tutto l’anno e magnifiche cose da vedere. Fra i vari siti di immersione segnaliamo le Scole, due scogli che emergono non lontani dalla costa, attorno a cui è possibile effettuare immersioni molto suggestive. Scoglio del Corvo a ovest del’Isola che da 0 metri arriva fino a 70/80 metri di profondità. Tutte le immersioni di Giglio Campese secche che iniziano a 3/5 metri e scendono fino a 50/60 che regalano sempre belle emozioni. Il Fenaio, sotto il faro, è una parete che scende ripidissima fino a 50 metri e prosegue lentamente fino a 80. Le bellissime gorgonie di Cala Cupa, il dolce riparo della Gabbianara che vi sorprenderà.

Le Formiche di Grosseto a 13 miglia da Porto Santo Stefano sono tre scogli emersi ed una piccola isola disabitata con un faro. I pochi visitatori fanno di questo posto ancora un luogo incontaminato dove i branchi di pesce indisturbati e i fondali intatti permettono di ammirare la fauna e pareti ricoperte di Gorgonie. Ricordiamo le immersioni alla Secca di Zi’ Paolo, del Formichino, della Formica di mezzo…. Le emozioni sono assicurate!

Lungo la costa dell'Argentario, a pochi minuti di navigazione dal porto, lo Scoglio del Corallo è il luogo di immersione ideale per riuscire a vedere il corallo in fiore già a circa 15 metri di profondità. L'Argentarola, meraviglioso isolotto sulle cui pareti hanno trovato casa molti polpi, murene gronghi, rappresenta lo scenario anche per suggestive immersioni notturne oltre che le magnifiche Grotte. Capo d’ Omo e Punta del Bove ma anche Cala Grande, vi meraviglieranno per le grosse Gorgonie che vi crescono.

La Secca di Mezzo Canale è a metà “strada” tra Porto Santo Stefano e Giannutri. Le sue tre guglie arrivano fino a 24 metri di profondità e scendono poi fino oltre i 70 metri. Meta molto ambita dai subacquei è a volte toccata da forti correnti ed apre i suoi ventagli di gorgonie ad un abitat ideale agli Astrospartus Mediterraneus o Stella Gorgone che è una stella bianca che vive sulle gorgonie ed è molto amata dai fotografi subacquei che qui potranno riprenderla in tutto il suo splendore. Non dimentichiamo che sulla Secca di Mezzo Canale, per la sua lontananza dalla costa, è molto facile incontrare branchi di Tonni, Ricciole, Dentici, Barracuda e… il mitico pesce Luna.

Ti Aspettiamo !






















seguici su facebook
Nautilus Web Agency